Sempre più spesso capita di dover coprire vecchi tatuaggi. O meglio, brutti lavori. Parliamo di un argomento piuttosto delicato in quanto coprire un tatuaggio con un altro non è cosa semplice. Occorre molta esperienza e non viene offerta una seconda chance.

 

Definizione del soggetto, dimensione, posizionamento e scelta dei colori sono gli step da seguire per ottenere un buon risultato.

Il lavoro da eseguire va valutato molto attentamente e sarà unicamente la visione del tatuatore a fare la differenza. Egli offrirà una serie di possibilità circa il disegno più adatto e tra quel ventaglio, più o meno nutrito, si dovrà scegliere. “Ma io avevo pensato a un mandala…”, “Mi piacerebbe fare un disegno sfumato…”. Ecco, no! Per coprire un paciugo, solitamente, occorre procedere con un disegno, in primis, decisamente più grande. In secondo luogo (tralasciando la via più semplice del total black) con un lavoro a colori.

In mezzo a questo percorso a ostacoli, poi, un buon tatuatore deve cercare di creare un insieme armonioso che ben si adatti alla parte del corpo interessata.

Nella foto sopra, esempio di cover up da me realizzata.

< Blog

CONTATTI

DOVE SONO e COME RAGGIUNGERMI
CONTATTI