La risposta a questo frequente quesito è… assolutamente si! Ovviamente con le dovute precauzioni. Diciamo che se sapete di dover partire per un viaggio al mare dove vorrete godervi sole, sabbia e tuffi in acqua dovreste fare i dovuti calcoli e preferibilmente tatuarvi almeno 15/20 giorni prima della partenza. Se proprio non ce la fate, se morite dalla voglia di sfoggiare un nuovo tattoo prima della partenza, se vi è venuta l’ispirazione proprio all’ultimo momento, NON PREOCCUPATEVI ma farete bene a seguire alcune semplici regole.

Ci tengo a precisare che quelli che seguono sono consigli dettati dall’esperienza di un collega tatuatore che lavora al mare, uomo di una certa esperienza…

Attenzione alle prime 48 ore – vedi COME CURARE IL TATUAGGIO – dopodiché procedere come segue: dopo aver lavato il tatuaggio, prima di uscire di casa ed esporsi al sole, applicare un velo di crema solare a schermo totale. Prima di immergersi in acqua (evitare comunque di rimanere in ammollo troppo a lungo) coprire abbondantemente con uno spesso strato di vaselina – funzione isolante dall’acqua – che andrà rimossa al termine del bagno per procedere nuovamente con l’applicazione della crema solare. Alla sera, dopo il consueto lavaggio, applicare un velo di crema specifica per tatuaggi.

Per tutti gli altri, per i quali non è tempo di vacanza, valgono le comuni regole di cura con l’unica avvertenza di evitare esposizioni al sole e bagni in piscina. Anzi, il fatto di avere pochi abiti addosso e di far respirare la pelle è di aiuto per una guarigione più veloce.

< Blog

CONTATTI

DOVE SONO e COME RAGGIUNGERMI
CONTATTI